Zanoletti Double Dispersion calibro 12: il test

Zanoletti Double Dispersion calibro 12: il test
Please follow and like us:
Desideri altre notizie? Segui altri feed su follow.it
Seguici su Facebook0
TWITTER
Visit Us
Follow Me

La Zanoletti Double Dispersion è una delle numerose cartucce che Zanoletti dedica alla beccaccia.

Zanoletti Double Dispersion: la fotogallery 

cartuccia per beccaccia zanoletti double dispersion
(© Simone Bertini)
chiusura stellare a sei pliche della cartuccia zanoletti double dispersion
La chiusura della cartuccia con bossolo Fiocchi giallo da 70 millimetri di altezza è una usuale stellare a sei pliche, piuttosto regolare (© Simone Bertini)
sezione della cartuccia zanoletti double dispersion
Il dispersore utilizzato è un classico per le cartucce da beccacce. In aggiunta alle alette che permettono al piombo di aprirsi velocemente all’uscita della canna, la borra Baschieri & Pellagri, possiede anche un piccolo serbatoio centrale. È utile per non sguarnire troppo il centro di rosata quando le distanze cominciano ad allungarsi (© Simone Bertini)
piombo schiacciato della zanoletti double dispersion calibro 12
Ai neofiti fa un certo effetto vedere il piombo schiacciato, specialmente. In realtà il piombo schiacciato era la soluzione adottata dai nostri nonni, quando non disponevano delle moderne borre dispersanti. E funzionava, eccome se funzionava. Apprezziamo dunque una cartuccia che ripropone una soluzione non modernissima ma in grado sempre di ben figurare a caccia. Nello specifico, il piombo è della numerazione 8 (2,3 millimetri di diametro), molto omogeneo fra i vari pallini. Lo schiacciamento a metà è ottenuto con uno specifico rullo. La dose di pallini è importante, ben 40 grammi (© Simone Bertini)
prova di rosata della cartuccia zanoletti double dispersion a 12 metri
Prova di rosata ottenuta sparando a 12 metri con un fucile sovrapposto calibro 12, marca Browning, modello Hunter Light munito di canne di 66 centimetri di lunghezza con strozzatura cilindrica (strozzatore interno / esterno, 2 centimetri esterni, della ditta Gemini). Davvero impressionante la distribuzione dei pallini, sia pure a così pochi metri (© Simone Bertini)
rosata della cartuccia zanoletti double dispersion a 18 metri
Stesse condizioni sperimentali della foto precedente ma distanza di tiro aumentata a 18 metri. Malgrado la pioggia battente si vede bene il punto di impatto dei pallini, che spesso e volentieri sono così larghi da arrivare al termine della piastra in acciaio (© Simone Bertini)

La Zanoletti Double Dispersion, ma non solo. Parlare di cartucce dispersanti e poi mettersi a guardare nel ricco catalogo Zanoletti può indurre a ritenere che l’arciera sia fortemente presente nei pensieri dei titolari dell’azienda. Ci ha incuriosito la Double Dispersion, non fosse altro perché le scritte sulla scatola recitano che è caricata con il piombo schiacciato. Fra cacciatori con qualche primavera sulle spalle il suo utilizzo non è certamente una novità. Può esserlo invece per i cacciatori più giovani, che forse ancora non conoscono questo stratagemma per disperdere le rosate. Esiste infatti un gran numero di soluzioni per disperdere i pallini allo sparo, con la stessa finalità: allargare la rosata sin dai primi metri, per andare a coprire con i pallini una superficie ambientale più ampia. La speranza? Intercettare il volo sfuggente della beccaccia, sovente coperto parzialmente o totalmente da vegetazione e ostacoli naturali.

Dispersori in plastica di ogni forma e dimensione, utilizzo di borraggi particolari, strutturazioni del piombo a più strati e in differenti numerazioni, strozzatori paradox, canne raggiate: ora si trova di tutto, ma non tantissimi anni fa se si voleva ampliare la rosata semplicemente si schiacciava il piombo. Come? Con un martello qualsiasi, essendo il piombo un metallo morbido e malleabile. Certo, i pallini non uscivano fuori tutti uguali e le deformazioni potevano essere importanti al punto da riscontrare rosate molto irregolari e non costanti. Ma l’effetto dispersante si aveva, eccome.

Zanoletti Double Dispersion: poco spazio all’immaginazione

La scatola della Zanoletti Double Dispersion è immancabilmente destinata alla beccaccia. Al centro troneggia infatti una fotografia che la ritrae nel suo ambiente naturale, il bosco, a terra, probabilmente intenta alla ricerca di qualche vermetto o lombrico. Una specie di reticolo posizionato al centro della beccaccia stessa lascia poco spazio all’immaginazione sulla destinazione della cartuccia. Molto evidente la scritta “Double Dispersion” in caratteri grandi e in aumento da sinistra a destra. Sotto, su sfondo rosso, si nota la scritta: “Caricamento Brevettato” e più sotto ancora “Dispersore più piombo schiacciato”.

Non è molto visibile, ma testimonia quello che ci aspetta all’apertura della cartuccia per le prove. In alto a sinistra, in bianco e in corsivo sulla foto, campeggia la scritta “Muninord cartridges by Zanoletti Walter”, ripetuta anche in basso sul frontespizio. Sul coperchio si trovano le stesse cose, più in piccolo, e in più l’indicazione della numerazione del piombo e la sua quantità, oltre all’altezza del bossolo. Sui due fianchetti laterali compaiono le scritte di warning e le avvertenze. La confezione alberga 25 cartucce, la dotazione standard, più che sufficienti – per molti – per un’intera annata venatoria a beccacce.

Zanoletti Double Dispersion: tubo e innesco Fiocchi

La singola cartuccia è formata da un 12/70 con tubo Fiocchi (ma può essere anche della Cheddite o della Maxam, dipende dalla disponibilità) di colore giallo, ben visibile anche nel folto di un bosco qualora aveste gli estrattori automatici sulla vostra arma. Il fondello è un tipo 4 ottonato da 22 millimetri circa di altezza: conferisce un aspetto cattivo alla cartuccia. Le scritte sono apposte con vernice nera e riguardano la numerazione e la quantità del piombo, la denominazione della cartuccia (“Double Dispersion by Zanoletti”) e l’altezza del bossolo.

Saggiamente, visto il fondello importante, le scritte più lunghe sono apposte in diagonale sul tubo giallo. La qualità delle scritte è buona e abbastanza nitida, fatto salvo che non è questo che permette di tornare a casa con la beccaccia nel carniere. L’innesco è il potente Fiocchi 616, caratterizzato dal corpo ottonato e dalla vernice protettiva copri foro di vampa di colore bianco.

Zanoletti Double Dispersion: senza buchi nella rosata

La scelta della polvere è ricaduta sulla Tecna n della NSI. Si tratta di una doppia base attenuata laminata, sotto forma di piastrelle quadrate di colore grigio ardesia e di dimensioni 1,2×1,2 mm con spessore di 0,12 mm. La densità gravimetrica media è di 590 grammi/L, con combustione piuttosto lenta. La Tecna n è una polvere molto versatile che consente al caricatore (domestico o industriale che dir si voglia) di sbizzarrirsi con assetti di varia natura e genere (e calibro). Per questo motivo è largamente impiegata.

È infatti costante in ogni condizione climatica e quindi ampiamente utilizzabile per un assetto da beccaccia, che deve necessariamente fare fronte a temperature sensibilmente differenti fra di loro durante la stagione venatoria. La dose prevista dall’azienda è di 1,58 grammi circa. Le nostre dieci distinte misurazioni hanno messo in luce un valore medio di 1,58 grammi (coincidente).

Per il borraggio della Double Dispersion si è fatto ricorso a un dispersore della Baschieri & Pellagri. Risulta formato da una base autoregolante dotata di sistema ammortizzante, nonché di un contenitore a frattura programmata (con alette esterne) in grado di contenere alcuni pallini e di portarli più avanti nello spazio senza creare buchi nella rosata.

Zanoletti Double Dispersion: un assetto equilibrato

I pallini, citati anche nella scatola, presentano l’interessante caratteristica di essere schiacciati. Guardando le foto si capisce come tale affermazione corrisponda al vero. Grazie a un rullo appositamente creato per il piombo, i pallini sono esattamente schiacciati a metà e hanno un volume più ampio di quanto non sia quello concesso dalla loro naturale numerazione (numero 8, 2,3 mm di diametro). A questo punto non si può disquisire circa la qualità del piombo, ma si può parlare di una certa omogeneità nello schiacciamento. Volendo, la cartuccia è disponibile anche con numerazione del piombo pari a 6.

La dose è tosta, dal momento che stiamo parlando di ben 40 grammi, così che otteniamo una semimagnum nel calibro 12. La dose da noi rilevata (media di dieci distinte misurazioni) è addirittura maggiore, pari a 41,52 grammi.

La chiusura è una classica stellare a sei petali, ben eseguita. L’altezza della cartuccia finita è risultata di 58,05 millimetri, per un peso complessivo di 53,56 grammi (media di dieci distinte misurazioni).

I dati di banco dichiarati dall’azienda sono circa 650 bar di pressione, una V0 di 350 m/s e un tempo di canna di circa 3.100 msec. Confermiamo quanto detto in precedenza; la filosofia di Zanoletti non vuole appositamente ricercare la massima velocità o prestazione, quanto piuttosto privilegiare un assetto equilibrato e in grado di offrire confort allo sparo, anche in fucili non più giovanissimi.

La bontà della soluzione tecnica adottata da Zanoletti per le sue cartucce è dimostrata dal caloroso affetto e costanza con cui i cacciatori bresciani (e non solo) affidano la riuscita dei loro tiri alle cartucce in questione.

Contenti ma non stupiti dalla Zanoletti Double Dispersion

Per le prove abbiamo testato le cartucce sparando con un fucile sovrapposto calibro 12 marca Browning, modello Hunter Light, munito di canne di 66 centimetri di lunghezza e strozzatura cilindrica a 12 e a 18 metri. Le rosate, per quanto viziate da una prova condotta sotto un’acqua battente e un’illuminazione maligna, evidenziano un comportamento dispersante al di sopra di ogni sospetto di inefficacia.

12 metri usciamo abbondantemente dal cerchio di riferimento di 75 centimetri di diametro, a 18 metri usciamo dalla piastra in acciaio. Il tutto senza buchi di sorta nella distribuzione dei pallini. Siamo rimasti chiaramente contenti di questa performance, anche se non stupiti.

La Zanoletti Double Dispersion con piombo schiacciato ha confermato le aspettative e ricorda come si possa disporre di un’ottima cartuccia dispersante senza ricorrere a chissà quali diavolerie. Da provare con fiducia.

Zanoletti Double Dispersion: la scheda tecnica

Produttore: Zanoletti
Modello: Double Dispersion
Confezione: scatola da 25 cartucce / box cartone da 250 cartucce
Bossolo: Fiocchi 12/70 color giallo con scritte stampate color nero, fondello ottonato tipo 4 (22 mm)
Innesco: Fiocchi 616
Polvere: Tecna n della NSI, in dose di circa 1,58 grammi dichiarati
Borra: dispersante Baschieri & Pellagri
Pallini: piombo nero schiacciato al 2% di antimonio, in dose di 40 grammi nella numerazione 8 (pallini di 2,3 mm di diametro; disponibile anche nella numerazione 6)
Chiusura: stellare a sei petali
Altezza cartuccia finita: 58,05 mm
Peso cartuccia finita: 53,56 grammi
Pressione: 650 bar
Velocità V0: 320 m/s
Tempo di canna: 3.100 ms
Contatti produttoreinfo@zanoletticartucce.com / 030 8910937

Scopri tutti i test di armi e munizioni e le ultime news di caccia su Caccia Magazine.

Please follow and like us:
Desideri altre notizie? Segui altri feed su follow.it
Seguici su Facebook0
TWITTER
Visit Us
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Desideri altre notizie? Segui altri Feed su Follow, iscriviti e seguici sui Social...!!!

Desideri altre notizie? Segui altri feed su follow.it
TWITTER
Visit Us
Follow Me