Mauro Corona fa venire una crisi di nervi agli animalisti: “Portiamo i cacciatori a scuola”

Mauro Corona fa venire una crisi di nervi agli animalisti: “Portiamo i cacciatori a scuola”

Mauro Corona bersagliato dagli ambientalisti. Succede a Cartabianca dove l’alpinista è ospite fisso. “Verrò linciato – ha premesso in collegamento con Bianca Berlinguer – ma sono anni che lo dico. Nelle scuole bisogna insegnare anche il contatto con la natura, perché può capitare di trovarsi in un bosco. E chi può insegnarlo? Il boscaiolo, il cacciatore, la guida alpina”. Ad aizzare, si fa per dire, Corona è stata la stessa conduttrice che ha trasmesso il video amatoriale dell’incontro ravvicinato tra un orso e un ragazzino, quest’ultimo in grado di mantenere il sangue freddo. “Quel bambino non è stato un genio improvvisato, sono stati i genitori ad educarlo”, ha insistito Corona.

Immediata la reazione dell’Ente Nazionale Protezione Animali, che ha replicato: “Mauro Corona a Cartabianca lancia la proposta di portare i cacciatori a scuola per insegnare la ‘natura’ ai bambini. Proposta bocciata: chi è abituato a uccidere animali non ha niente da insegnare a nessuno”. 

Un pensiero su “Mauro Corona fa venire una crisi di nervi agli animalisti: “Portiamo i cacciatori a scuola”

  1. Corona da ex cacciatore ha detto una cosa giustissima; io come presidente sono anni che grazie a 2 maestre elementari intelligenti ed una altrettanta direttrice scolastica; che vado nelle sezioni di 4 e 5 elementare,a spiegare,agli scolari la natura, gli animali presenti. quali tipo di piante vi troviamo , portandoli nel grande parco comunale adiacente il plesso scolastico,oppure ad Ottobre con tutte le classi dalla Prima alla Quinta ha raccogliere castagne, che poi saranno trasformate in caldarroste che verranno mangiate da tutti gli studenti maestre e bidelle comprese.
    Spiegando ai bambini gli animali che si possono trovare ed incontrare nel bosco,le loro impronte, i segni che lasciano sul terreno o sui tronchi degli alberi, i nidi vuoti a quale specie di uccello appartenevano, di come si devono comportare sempre nel caso di un loro incontro fortuito
    ,Vipere,Marassi,Rospi,Volpi.Tassi,Caprioli,Cinghiale compreso.
    Vi garantisco che i bambini hanno una curiosità ed una avidità di imparare non indifferente,vi garantisco che se spiegate a loro cosè la caccia,NON sono affatto contrari a questa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *